I 15 modi migliori per accelerare il tuo sito Web WordPress

In questo post del blog, WPressBlog ha molte idee che puoi usare per velocizzare il tuo sito WordPress.


La velocità è uno dei fattori di classifica più essenziali. Tutti vogliono ridurre i tempi di caricamento del sito Web per migliorare il traffico, la soddisfazione degli utenti, ridurre la frequenza di rimbalzo e, in definitiva, i profitti.

Se hai lasciato il tuo sito deselezionato, a causa della maggiore raccolta di dati diventa più complesso e meno efficiente. È normale per tutti i siti WordPress ma non dovrebbe esserlo.

Modi per velocizzare il tuo sito Web WordPress

Per sbarazzarsi di questo tipo di problema, passare attraverso questi 15 modi chiave e rendere il sito Web sempre accessibile agli utenti.

15 modi efficaci per velocizzare il tuo sito Web WordPress

1. Usa il miglior provider di hosting

Il tempo di caricamento della pagina dipende dal tipo di hosting utilizzato per ospitare il tuo sito Web. Esistono principalmente 3 tipi di hosting come Shared, VPS e hosting dedicato.

  • In Hosting condiviso, il tuo sito Web condivide le risorse di tutti i siti Web ospitati sullo stesso server. In questo caso, il tuo sito web potrebbe farti rallentare a causa di un sovraccarico.
  • In Rete privata virtuale (VPS), tutte le risorse sono distribuite uniformemente su tutti i siti sullo stesso server. Quindi non c’è modo di superare il tempo di caricamento.
  • Nel frattempo Hosting dedicato, non ci sono risorse da condividere. Avresti un solo server dedicato a te. Significa hosting dedicato fornisce la massima velocità al tuo sito web.

Inoltre, la tecnologia utilizzata sul server influenza anche la velocità del sito Web. Ad esempio, la versione di PHP, HTML e altre tecnologie Web, dischi rigidi SSD e memoria sono alcuni dei fattori che determinano la rapidità con cui può servire i file del tuo sito Web.

L’altra cosa è la posizione del server. Più la posizione del server è vicina ai visitatori, più veloce sarà il caricamento della pagina.

Ti consiglio vivamente di utilizzare l’hosting SiteGround se vuoi rendere il tuo sito web super veloce. (Utilizziamo anche SiteGround per il nostro sito Web). È hosting ufficialmente raccomandato da WordPress.

2. Componenti di WordPress

Il software che alimenta il tuo sito Web è anche un fattore importante per influenzare la velocità del sito Web. WordPress offre molti modi per creare siti Web naturalmente più velocemente di altri CMS.

Le prestazioni del sito WordPress sono esattamente come i siti tradizionali che sono stati costruiti su HTML puro e quindi non hanno richiesto alcuna elaborazione.

Allo stesso modo, WordPress offre pagine Web dinamiche che vengono recuperate dal database MySQL. Quindi genera il codice HTML per inviarlo al browser per l’elaborazione immediata.

Puoi anche usare molti altri componenti aggiuntivi e plugin di WordPress. Ma un uso eccessivo dei plug-in può causare rallentamenti del sito in quanto richiedono il caricamento di più codici.

3. Mantieni aggiornata la tua tecnologia web

Mantenere aggiornata la tua tecnologia è anche uno dei modi migliori per velocizzare il tuo sito web. Questa è la ragione per lo sviluppo di molte ultime versioni di HTML e PHP. Quindi, hai bisogno di un host web di qualità. Ma anche dopo aver scelto un host web di qualità non significa che sei libero dalla responsabilità del controllo.

Assicurati della versione e della configurazione di PHP che stai utilizzando prima dell’aggiornamento. Ad esempio, alcune versioni precedenti di WordPress non sono compatibili con l’ultima versione di PHP.

4. Usa un tema appropriato

Assicurati del tema. Dovrebbe avere meno o nessuna funzionalità non necessaria. Questo perché alcuni temi offrono così tante funzionalità che richiedono script aggiuntivi. Potrebbe farti rallentare il tuo sito Web dal semplice peso.

Quindi, dovresti provare a trovare il tema secondo le tue necessità e niente di più. Puoi usare il tema leggero e i plugin di WordPress per aggiungere funzionalità.

5. Manutenzione regolare del database

Come WordPress, anche il database principale viene impantanato nel tempo a causa dell’accumulo temporaneo di spazio su disco e dei dati non utilizzati dei plugin disinstallati e di più colpevoli.

Per rendere il database snello e utilizzabile, è necessario eseguire una manutenzione regolare del database. WordPress offre molti strumenti (come Advanced Database Cleaner, WP-Optimize, e WP-DBManager) che può aiutarti a fare lo stesso.

Questi strumenti ti consentono di eseguire il processo di manutenzione del database con facilità e in più, puoi ridurre le revisioni post.

In questo modo puoi velocizzare facilmente il tuo sito Web WordPress.

6. Impostare il monitoraggio

Non puoi ignorare il fatto che puoi gestire solo ciò che puoi misurare. In altre parole, puoi correggere le cose correttamente se sai dove si trova il problema.

Pingdom

Puoi registrarti per molti strumenti online (come Pingdom) per monitorare automaticamente il tuo sito in termini di velocità, requisiti di rendering e altre ottimizzazioni per migliorare la velocità del sito Web.

7. Ridurre le richieste del server

Ogni volta che il browser dell’utente richiede qualsiasi risorsa, si verifica una richiesta del server. Può essere sotto forma di file come CSS, Script o un’immagine. Il tempo di caricamento del sito Web dipende dal tempo impiegato dal server per rispondere al browser dell’utente.

Meno saranno le richieste dal browser; più veloce sarà il tempo di caricamento. Qui abbiamo elencato alcuni dei modi chiave per ridurre le richieste del server.

  • Ridurre il numero di post su una pagina Web.
  • Puoi dividere post più lunghi in pagine.
  • Suddividi i commenti in più pagine.
  • Ridurre il numero di pagine e altri elementi.
  • I plugin non necessari e più lenti devono essere disinstallati.
  • Disattiva i plugin extra.
  • Riduci risorse esterne come caratteri e altri script o plugin.

Puoi usare Pingdom e GTmetrix strumenti per conoscere tutte le richieste del server e il tempo necessario per il caricamento. Successivamente, puoi facilmente fare un passo efficace per ridurre o eliminare queste richieste per rendere più veloce il tuo sito web.

8. Ridurre le dimensioni dell’immagine

Le immagini richiedevano più spazio rispetto al testo o ai CSS. Pertanto, il caricamento delle immagini richiede molto tempo. È più cruciale per un proprietario del sito WordPress ridurre la dimensione dell’immagine. Assicurarsi che la riduzione delle dimensioni dell’immagine non influisca sulla qualità dell’immagine. In altre parole, le immagini dovrebbero essere compresse.

WordPress offre plugin di ottimizzazione delle immagini come WP Smush, EWWW Ottimizzazione dell’immagine per comprimere qualsiasi immagine che desideri caricare sul tuo sito.

9. Non ospitare video

Sebbene WordPress sia in grado di ospitare elementi multimediali come video, audio, ecc., Tuttavia, dovresti evitare di farlo.

Ci sono due ragioni per questa risposta:

  • Richiede maggiore larghezza di banda.
  • Rende il tuo sito considerevolmente più grande e più difficile da creare.

Si consiglia di copiare e incollare i collegamenti video nell’editor di WordPress. Farà un lavoro molto migliore di quanto il tuo server possa mai fare.

10. Abilitare la memorizzazione nella cache

La memorizzazione nella cache è uno dei modi migliori per migliorare le prestazioni del sito Web in termini di velocità. WordPress offre molti plugin per abilitare la memorizzazione nella cache, ma ho raccomandato di utilizzare WP Rocket in quanto è il miglior plugin di memorizzazione nella cache.

La memorizzazione nella cache del browser consente ai browser degli utenti di pubblicare la pagina Web senza caricarsi e di conseguenza velocizzare il caricamento del sito Web. Se sei uno sviluppatore web, puoi implementare la memorizzazione nella cache tramite .htaccess.

Per la memorizzazione nella cache del server puoi chiedere lo stesso al tuo host. WordPress offre le proprie soluzioni di memorizzazione nella cache per la comodità degli utenti.

Leggi anche: I migliori plugin di cache per velocizzare il sito WordPress

11. Utilizzare una rete di distribuzione di contenuti (CDN)

Come abbiamo discusso in precedenza, la posizione del server è il fattore più vitale che influenza la velocità del sito Web. Se il server si trova alla distanza più lunga, la risposta sarà più lenta. E quindi ci vorrà troppo tempo per caricare un sito.

Rete di distribuzione dei contenuti ospita immediatamente i tuoi file statici su molti server distribuiti a livello globale. Quindi il server può facilmente fornire la risposta più rapida all’utente.

Ci sono anche molte opzioni disponibili per ospitare solo una parte del sito Web su CDN. Ad esempio, il plug-in Jetpack contiene Photon (CDN per le immagini).

12. Concatenazione di file

La concatenazione è il modo per ridurre i file combinandoli in file sempre più grandi. È anche uno dei passaggi cruciali perché il download di un file più grande richiede meno tempo rispetto a quello del download di molti file di piccole dimensioni.

Per gli sviluppatori Web, esiste uno strumento chiamato Gulp. Lo strumento comune per la concatenazione è Autoptimize. Questo plugin combina tutti i file come HTML, CSS e JS in un unico file di grandi dimensioni. L’installazione di questo plugin sarebbe davvero utile in larga misura.

13. Minimizzazione dei file

Di solito, gli sviluppatori Web utilizzano commenti e formattazione per facilitare la lettura e la comprensione del codice. Il rovescio della medaglia in questo modo aumenta la dimensione del file. Sfortunatamente, browser e server eseguono l’intero codice in modo impeccabile.

Per sbarazzarsi di tali problemi, WordPress offre diversi plugin come WP Rocket, Autoptimize, Gulp (consigliato per gli sviluppatori), W3 Total cache e altro.

14. Abilitazione della compressione Gzip

La compressione riduce i file Web e quindi riduce i tempi di caricamento. In realtà, WordPress non è altro che una nuvola di file.

Pertanto, i siti Web WordPress funzionano più velocemente dopo la compressione dei file. WordPress offre plug-in facili da implementare per aggiungere il codice di minimizzazione ai file .htaccess nella directory principale.

15. Disabilita Hotlinking

L’uso delle immagini per i tuoi contenuti web senza ospitarle nel tuo sito si chiama Hotlinking. Invece di caricare immagini sul server, si inserisce un collegamento esterno al sito Web da cui deve essere caricata un’immagine.

Ciò creerà problemi quando i tuoi contenuti iniziano a ricevere traffico. In questo caso, il tuo server deve lavorare per consegnare immagini da un sito all’altro. Per evitare hotlinking è possibile aggiungere questo semplice codice al file .htaccess.

RewriteEngine on
RewriteCond% {HTTP_REFERER}! ^ $
RewriteCond% {HTTP_REFERER}! ^ Http: // (www \.) Esempio.com/.*$ [NC]
RewriteRule \. (Gif | jpg | jpeg | bmp | zip | rar | mp3 | flv | swf | xml | php | png | css | pdf) $ – [F]

Conclusione

Tutti questi sono i grandi passi per velocizzare il tuo sito WordPress. Seguendo questi passaggi avresti davvero grandi esperienze con WordPress.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map